Save the date 22 marzo, webinar gratuito ‘Legno locale e restauro’

.

Cari amici di Oltreterra,

nella scia del progetto “Legni storici e boschi di domani” (https://www.oltreterra.it/wp-content/uploads/2023/11/20231124-Documento-Tavolo-di-lavoro-Legni-storici.pdf), da alcuni anni discusso all’interno delle nostre giornate formative, grazie ad un finanziamento del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, è in fase conclusiva un progetto pilota, coordinato dall’Unione dei Comuni del Casentino, denominato Progetto A.BI.E.S (Abete BIanco Edifici Storici).

Il progetto sta studiando un modello di rilancio territoriale che si attui attraverso il recupero della filiera del legno locale, partendo da quei luoghi dove questo legno veniva coltivato per poi essere utilizzato nella “costruzione” del nostro magnifico Paese.

Questo percorso progettuale, fortemente voluto da Slow Food Italia e da Legambiente, e a cui collaborano l’Università di Firenze (DAGRI), il CNR-IBBR, PEFC Italia, si è sviluppato attraverso una prima fase di ricerca scientifica in ambito storico, genetico e tecnologico, al fine di definire un percorso replicabile in altre foreste italiane, in grado di rilanciare quei legni storici che hanno permesso di dare vita alle meraviglie architettoniche presenti nel nostro paese oltre a raccontarci storie di popoli che dal legno hanno ottenuto il pane per sfamare le proprie famiglie e con il legno le flotte che hanno solcato e conquistato mari e terre altrimenti irraggiungibili.

Noi di Oltreterra siamo quindi molto contenti sia stato raggiunto il momento di raccontare questo percorso e, soprattutto, le caratteristiche di un legno, l’Abete bianco delle Foreste Casentinesi, che da secoli viene coltivato in una delle Foreste storiche più belle d’Italia.

Ci permettiamo pertanto di inoltrarvi l’invitato a partecipare al webinar: “Legno Locale e Restauro, grandi travi di legno massiccio di origine locale per il restauro architettonico”, che si terrà il 22 marzo dalle 14.30 alle 16.30, previa prenotazione all’indirizzo https://forms.gle/1bLKUVazWTwNBXyQ8 sulla piattaforma Zoom.

Il restauro architettonico è un’arte che richiede non solo abilità tecniche, ma anche una profonda comprensione dei materiali tradizionali e delle loro potenzialità. In questo contesto, il legno locale svolge un ruolo fondamentale, offrendo non solo resistenza strutturale, ma anche un’opportunità unica di preservare e celebrare la storia di un edificio.

Il relatore del webinar sarà il Prof. Marco Togni, dell’Università degli Studi di Firenze, esperto nel campo della tecnologia del legno e dei prodotti derivati. Il suo intervento verterà, in particolare, su proprietà, lavorazioni, usi, classificazione, impieghi strutturali e strutture lignee antiche.

Durante il webinar, il Prof. Togni condividerà la sua esperienza nel campo del legno strutturale, esplorando le sfide e le opportunità offerte dall’utilizzo di grandi travi di legno massiccio.

Le tematiche trattate saranno le seguenti:

– Classificazione del legno in base alla resistenza;

– Sistemi di classificazione a vista (norma italiana) e principi per la classificazione a macchina,

– Legno massiccio e umidità;

– Progetto A.BI.E.S. un percorso di valorizzazione del legno di abete bianco locale per la produzione di elementi strutturali di grandi dimensioni.

Unisciti a noi per un’immersione nel mondo affascinante del legno massiccio per le strutture, guidati da un esperto del settore.

Dettagli dell’Evento:

Data: 22 marzo

Orario: 14.30 – 16.30

Piattaforma: Zoom, previa registrazione al seguente link:

https://forms.gle/1bLKUVazWTwNBXyQ8

Buone cose a tutti,

Martina Mainetti dello staff di Oltreterra